Psicologo Psicoterapeuta e
Sessuologo a Milano

Disturbi sessuali

Sono caratterizzati da un’anomalia del desiderio sessuale e delle modificazioni psicofisiologiche caratteristiche del ciclo di risposta sessuale, che causano notevole disagio e difficoltà interpersonali

Disturbi del desiderio sessuale

Disturbi del desiderio sessuale ipoattivo: Caratterizzato da basso desiderio di attività sessuale e da carenza di fantasie sessuali. L’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonale

Disturbo da avversione sessuale: Avversione ed attivo evitamento di qualsiasi forma di attività sessuale. L’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonale

Disturbi dell’eccitazione sessuale

Femminile: Caratterizzata da ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata risposta di eccitazione sessuale con lubrificazione-tumescenza

Maschile: deficit erettile – impotenza: Persistente o ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata erezione. L’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonali

Disturbo dell’orgasmo

Femminile: Anorgasmia persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase normale di eccitazione sessuale

Maschile: Eiaculazione precoce ossia il raggiungere l’orgasmo prima che lo si desideri ed Eiaculazione ritardata ossia quando dopo una normale fase di eccitazione, l’uomo non riesce o riesce tardi a raggiungere l’orgasmo, quindi ad eiaculare

Disturbo da dolore sessuale

Vaginismo: Spasmo invontorario dei muscoli vaginali e perianali che sono attorno all’ingresso e alle pareti interne della vagina che rendono impossibile la penetrazione con pene, dita, tamponi

Dispaurenia (maschile e femminile): dolore ricorrente o persistente ai genitali quando si ha un rapporto sessuale

Parafilie: Fantasie, impulsi sessuali, o comportamenti ricorrenti e intensamente eccitanti sessualmente, che in generale riguardano 1) oggetti inanimati, 2) la sofferenza o l’umiliazione di se stessi o del partner, o 3) bambini o altre persone non consenzienti, e che si manifestano per un periodo di almeno 6 mesi. Per alcuni soggetti, fantasie o stimoli parafilici sono indispensabili per l’eccitazione sessuale e sono sempre inclusi nell’attività sessuale. In altri casi, le preferenze parafiliche si manifestano solo episodicamente (per es. durante periodi di stress), mentre altre volte il soggetto riesce a funzionare sessualmente senza fantasie o stimoli parafilici. Causano disagio significativo o compromissione dell’area sociale, lavorativa o di altre aree

Dott.ssa Laura Varisco - 338.9516084 - Via Francesco Ferrucci 2 - 20145 Milano - P.I. 05742730962